Archivi categoria: diritti dei consumatori

Chi protegge i vostri dati? 155 chiamate da parte di Tim

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

black lCari utenti tellows,

vi ringraziamo per la vostra collaborazione e per seguirci anche questa settimana sul blog di tellows. Cogliamo l’occasione per fare un pò di chiarezza su un tema molto discusso in questi giorni: protezione e violazione dei dati personali.

Questa volta il Garante per la privacy ha sanzionato Tim per illeciti legati all’attività di telemarketing. E’ ormai noto il caso di un utente chiamato 155 volte da Tim in un mese.

La quota pecuniaria ammonta a 27,8 milioni di euro. La famosa azienda operante nel settore della telefonia mobile e fissa dovrà mettere in atto oltre 20 misure correttive in materia di protezione, acquisizione e trattamento dei dati.

Il gruppo Tim sarebbe responsabile, in primo luogo, di non aver eseguito adeguati controlli sull’operato di alcuni call center e, in secondo luogo, di aver obbligato i suoi clienti a fornire il consenso per il trattamento dei propri dati. Questa era la condizione per aderire al programma di sconti e premi noto come “Tim Party”. La società avrebbe infine utilizzato i dati dei clienti acquisiti con l’app “My Tim” per finalità altre rispetto all’erogazione dei regolari servizi.

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Lo sapevate? Il Garante per la privacy sanziona Eni luce e gas

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari utenti tellows,

vi riportiamo una notizia che ha fatto scalpore tra i più noti quotiani locali come il Sole 24 ore, la Repubblica e il Fatto. A seguito di numerose segnalazioni e ispezioni condotte dall’Autorità pubbica, il Garante per la privacy o Gpdr (General Data Protection Regulation) ha sanzionato la famosa società Eni luce e gas (Egl) per aver violato i dati personali dei consumatori nell’ambito del telemarketing e teleselling.

Eni luce e gas dovrà pagare 11,5 milioni di euro entro i prossimi 30 giorni, una delle multe più alte dopo l’entrata in vigore del Gdpr. La sanzione è stata stabilita secondo i parametri del regolamento UE sulla protezione dei dati personali, quali la durata dell’illecito e l’insistenza della condotta posta in essere, nonchè il coinvolgimento di un ampio numero di persone.

La prima sanzione, che è stata posta in essere successivamente agli ingenti reclami da parte dei consumatori, riguarda le chiamate telefoniche a scopo promozionale e pubblicitario effettuate senza il consenso della persona interessata o nonostante il suo esplicito diniego ad essere contattati. La multa ammonta a 8,5 milioni di euro.

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

La nuova legge americana contro i robocalls

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari lettori di tellows,

prima di tutto intendiamo cogliere l’occasione per farvi gli auguri di buon anno, anche se un pelo in ritardo tenendo conto che son passati circa 10 giorni da capodanno. Ci sembrava opportuno iniziare la nuova decade con un articolo contenente qualche notizia positiva in relazione al tema delle chiamate spam, e per questo abbiamo deciso di parlarvi del nuovo Traced Act.

Il nome per intero di questa nuova legge introdotta in America lo scorso 30 dicembre è “Telephone Robocall Abuse Criminal Enforcement and Deterrence Act”, ossia “legge per l’applicazione penale e la deterrenza (inteso in senso giuridico come il provvedimento per prevenire la commissione di ulteriori reati da parte dello stesso soggetto) circa l’abuso di chiamate registrate”. Cosa significa tutto questo? La nuova legge, che ha lo scopo di proteggere meglio i consumatori americani dalle chiamate spam registrate, conferisce maggiori poteri esecutivi alla Commissione federale per le comunicazioni (FCC) in termini di individuazione di chiamate spam e maggiore responsabilità alle singole compagnie telefoniche in termini di protezione dei propri consumatori.

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Come scoprire se ci sono abbonamenti attivi sul cellulare e come disattivarli

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari membri di tellows,

sembra strano, ma il vostro credito telefonico ultimamente sta scendendo più velocemente del solito, eppure avete un’offerta “tutto incluso” con decine di Giga che nemmeno utilizzate, le chiamate sono illimitate e gli SMS non li inviate più da quando avete installato applicazioni di messaggistica come Whatsapp e Telegram. Cosa può essere successo allora? Probabilmente avete un abbonamento attivo sul vostro cellulare che vi scala periodicamente diversi Euro.

Vediamo insieme come scoprire se ci sono abbonamenti attivi ed eventualmente come è possibile disattivarli.

Come disattivare abbonamenti indesiderati attivi:

Per prima cosa vi consigliamo di controllare se tra gli SMS ricevuti ci sono eventuali notifiche di attivazione di nuovi servizi in abbonamento da numeri sconosciuti. Se avete ricevuto un messaggio di notifica significa che almeno un abbonamento è attivo sul vostro cellulare.
È possibile disattivare questi abbonamenti in diversi modi, spesso si disattivano semplicemente rispondendo con un SMS con scritto NO oppure STOP all’SMS di attivazione che avete ricevuto.

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Stretta sui call center: addio al telemarketing?

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari amici di tellows,
Oggi vogliamo parlarvi di alcune novità che vi consentiranno di ridurre drasticamente le telefonate commerciali che ricevete ogni giorno. Stiamo facendo riferimento a servizi già esistenti che possono essere combinati alle nuove disposizioni di legge imposte a chi svolge attività di call center.

Infatti nel 2019, entreranno in vigore i nuovi obblighi per le società di telemarketing e sarà possibile iscrivere, oltre ai numeri di rete fissa, anche i numeri di cellulare nel registro delle opposizioni.

Vediamo nel dettaglio come sarà più facile difendersi dalle chiamate dei call center:

• Le novità introdotte dalla legge 5/2018 in materia di telemarketing (fonte)

– Nuovi prefissi:
Sono stati creati due nuovi prefissi telefonici che i call center dovranno utilizzare, così sarà più semplice identificare una chiamata in arrivo e sapere se si tratta o meno di una telefonata commerciale. I nuovi prefissi previsti sono così distinti: il prefisso “0843” sarà assegnato alle chiamate di tipo statistico, mentre il prefisso “0844” sarà riservato alle chiamate di tipo commerciale.
I call center comunque potranno decidere di non usare questi prefissi, ma avranno l’obbligatorietà di utilizzare le numerazioni in chiaro e rendere richiamabile il numero; chi ha ricevuto la chiamata, dovrà infatti avere la possibilità di richiamare il numero e di parlare direttamente con il singolo operatore.

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Riforma telemarketing: quanto dobbiamo aspettare?

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Post aggiornato. Per tutte le novità sulla normativa telemarketing in merito all’iscrizione al registro delle opposizioni cliccate anche qui!

Cari utenti tellows,

Attraverso questo nuovo aggiornamento vogliamo mettervi al corrente sulle ultime notizie in materia di telemarketing selvaggio e pubblicità telefonica aggressiva.

Nella giornata di ieri il Garante della Privacy ha comunicato al quotidiano “La Repubblica”, di essere in ritardo con il decreto che regolerà le chiamate pubblicitarie. La riforma in questione è infatti bloccata a Palazzo Chigi da mesi in attesa dell’attuazione della legge “Nuove norme sul telemarketing”, approvata al parlamento nel dicembre 2017.

Se vi siete persi il precedente articolo del nostro blog, vi invitiamo a leggerlo per conoscere la normativa precedente.

Ma andiamo a vedere nello specifico cosa andrebbe a modificare questa riforma.

Innanzitutto sarebbe finalmente possibile iscrivere al Registro delle Opposizioni anche i numeri privati e quelli di telefonia mobile mentre attualmente lo si può fare solo con i numeri dei telefoni fissi. Questo significherebbe una maggiore protezione degli utenti e dei loro dati personali.

Cosa succede quando ci si iscrive al Registro delle Opposizioni? Molto semplice, si ottiene immediatamente la revoca di tutti i consensi precedentemente espressi dall’utente in materia di trattamento dei propri recapiti telefonici. Per maggiori informazioni su come iscriversi vi rimando al sito registrodelleopposizioni.it
Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Garante per la privacy – Fastweb multato per 600 mila euro

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cara community,

Anche quest’oggi vi segnaliamo un’altra sanzione inflitta dal Garante per la protezione dei dati personali, dopo vodafone e Wind é la volta di Fastweb. ma vediamo nello specifico quali sono stati i motivi di questa dura decisione.

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Il Garante per la privacy sanziona Wind

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Ci risiamo, un´altra compagnia telefonica è stata multata dal Garante della Privacy. Dopo Vodafone, se vi siete persi l’articolo vi consiglio di leggero QUI, è arrivato il turno di Wind. La compagnia è fusa con Tre da oramai più di un anno e deve affrontare una sanzione di notevole entità riconducibile alla passata gestione Wind.

Il Garante ha infatti constatato che nel periodo compreso tra il 2015 ed il 2016, l´operatore ha indirizzato più volte milioni di SMS promozionali verso i suoi clienti, parliamo di 5 milioni di utenti! Nel dettaglio della sanzione LINK è possibile vedere come diversi clienti abbiano ricevuto questi messaggi nonostante l’esplicita negazione del consenso.

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Che cos’è il registro degli operatori telefonici?

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari utenti tellows, vi sarete chiesti piú volte come trovare le informazioni relative ai call center, AGCOM ha creato uno strumento utile per trovare tutte le informazioni che normalmente vengono omesse durante la chiamata come la mail e la sede legale.

 

Qualche articolo fa vi abbiamo parlato delle novità introdotte dalla nuova legge 5 del 2018 in materia di call center, che ha introdotto tra le altre regole, la possibilità di iscrivere nel registro delle pubbliche opposizioni anche i numeri telefonici e l’annullamento dei trattamenti per fini commerciali precedentemente conferiti.
Un’altra delle regole introdotte prevede l’identificazione dei numeri mediante uno specifico prefisso e la possibilità di poter richiamare questi numeri. Se ve lo siete persi e volete leggere meglio le novità inserite, cliccate QUI .

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Abbonamenti indesiderati- come difendersi?

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Per tutti gli aggiornamenti in materia cliccate qui!

Cari utenti tellows, capita spesso di trovare commenti riguardanti attivazioni di abbonamenti indesiderati comunicati via sms.
Questo può capitare, per esempio, navigando su internet con il telefono e selezionando per errore un banner pubblicitario. In questi casi si dà involontariamente il consenso all´iscrizione ad un abbonamento. Vedrete subito una riduzione del vostro credito e le soluzioni saranno ben poche, se non chiamare il vostro operatore per richiedere un rimborso o rivolgervi ad un consulente specializzato.

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram