Stop al mercato tutelato per l’energia? Attenti alle truffe!

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari utenti tellows,
grazie di cuore per la vostra collaborazione. Questa settimana vogliamo fare un pò di chiarezza sul passaggio dal mercato tutelato a quello libero per l’energia previsto per gennaio 2022. L’Antitrust ha definito tale scadenza come “inderogabile”. In tal senso, entro gennaio 2022, tutti i clienti di luce e gas dovranno passare al mercato libero.

Ad oggi, sempre più sono le chiamate di operatori di call center che propongono un cambio di gestore per risparmiare sulle spese di trasporto dell’energia. In alcuni casi, il cambio di gestore viene promosso sostenendo l’obbligo di passare al mercato libero entro luglio 2020. In effetti, l’uscita dal mercato tutelato era in programma per tale data. Tuttavia, il decreto legge Milleproroghe ha stabilito una nuova proroga di 18 mesi, spostando al primo gennaio 2022 il termine del regime di tutela nel mercato del gas e dell’energia elettrica. Perciò, c’è molta confusione a riguardo e molto spesso accade che c’è chi si approfitta dello stato di incertezza per concludere qualche contratto-truffa.

Così gigy riporta per il numero +393669009009:

“Call center di Enel Energia (ma non attendibile o verificabile). dicendo che occorre fare il cambio gestore entro il mese di luglio perchè è obbligatorio”.

Dunque, che cosa intendiamo con mercato tutelato dell’energia?
In sintesi, i consumatori usufruiscono dell’energia alle condizioni economiche e contrattuali fissate dall’autorità per l’energia, o ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambienti). Per ciascuna regione, il servizio di maggior tutela é generalmente affidato al distributore dell’energia per quel territorio. Questo é il motivo per cui per esempio Enel è il primo operatore del servizio di maggiore tutela. Enel, infatti, é anche il maggiore distributore di elettricità in Italia e pertanto mantiene una posizione dominante nel mercato dell’energia.
A partire dal 2022, con la liberalizzazione totale del mercato energetico, tale sistema cambierà. A questo, verrà sostituito il mercato libero dell’energia.

Cosa c’è di diverso?
Innanzitutto, come suggerisce il termine, il mercato dell’energia verrà regolarizzato non più dallo Stato ma dalla libera concorrenza tra le varie società. Ogni fornitore cercherà di proporre la migliore offerta al consumatore, definendo i costi di distribuzione e trasporto dell’energia oltre a quelli della materia prima. Una volta varate tutte le offerte, l’utente potrà scegliere la soluzione contrattuale più affine alle sue esigenze.

Cosa succederà alla fine del mercato tutelato? Sarà conveniente?
In realtà, é ancora difficile dare una risposta a questa domanda. Ciò che é certo è che i clienti avranno la possibilità di rivolgersi al fornitore di energia con le tariffe più vantaggiose. In caso di passaggio a un nuovo operatore, non vi saranno costi aggiuntivi. Inoltre, il nuovo fornitore si occuperà della pratica e senza alcun bisogno di un intervento tecnico.
Perciò, se dovessero obbligarvi a installare un nuovo contatore e pagare per il singolo intervento tecnico in caso di cambio fornitura, molto probabilmente state parlando con un falso operatore. Di solito, i fornitori di energia lasciano un biglietto con data e ora per informare i clienti in caso di cambio del contatore, a titolo completamente gratuito.

Così Antonella segnale il numero 3533343207:

“Mi hanno chiamato presentandosi come impiegati dell’ufficio tecnico(?!!)e che avrebbero dovuto fare un sopralluogo a casa mia per fare verifiche al mio contatore elettrico. Vista la mia titubanza, hanno detto che ero obbligata a riceverli in quanto il mercato delle utenze domestiche stava cambiando, avevo possibiltà di risparmiare, ecc. Ovviamente ho riattaccato”.

Dunque, vi invitiamo a fare attenzione e a commentare la vostra esperienza su tellows quando ricevete questo tipo di chiamate. Il vostro contributo é importante!
Per informazioni sulle novità in materia potete consultare qui il sito dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, anche conosciuto come ARERA, o chiamare il numero verde 800 166 654.
Se volete cominciare a risparmiare, qui trovate il comparatore di tariffe di Altroconsumo!

Alla prossima
Team tellows

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *