Coronavirus, guida di sopravvivenza alla quarantena

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari utenti tellows,

che viviate soli o no, la quarantena non è un periodo facile per nessuno.
C’è chi prova a passare il tempo cucinando, chi leggendo libri o coltivando altri hobby, chi ancora si mantiene in forma con workout casalinghi.
Noi del team tellows, abbiamo deciso di stilare una breve guida e proviamo a darvi 5 consigli per soppravvivere alla quarantena da Coronavirus.

null

1. Prendetevi cura di voi stessi

Cercate di mantenere le normali abitudini quotidiane relative alla cura della persona. Ad esempio mantenete la barba fatta anche se non dovete incontrare nessuno, cercate di mangiare sano e di mantenervi allenati anche se non potete andare in palestra. A tal proposito sono molti i video gratuiti che si trovano online e permettono di fare workout casalinghi.
Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Coronavirus – In aumento le truffe legate al COVID-19

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari utenti tellows,

solo qualche settimana fa, quando il Coronavirus era appena arrivato in Italia, vi abbiamo parlato della truffa dei falsi paramedici. Da allora sono in aumento le truffe legate al COVID-19 e in questo articolo cercheremo di mettervi in guardia su alcune di esse.

null

Il falso “kit di prevenzione”

Alcuni siti web hanno iniziato a vendere un “kit di prevenzione” che servirebbe a constrarare il COVID-19. Questo kit, presentato in maniera a dir poco ingannevole, viene venduto ad una cifra superiore ai 900 euro. Non esistono, purtroppo, al momento farmaci e tantomeno kit in grado di sconfiggere il Coronavirus.

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Aumenta la tua visibilità con la nuova funzione tellows!

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari utenti tellows,

questa settimana vogliamo presentarvi una nuova funzione disponile per le aziende volta a migliorare l’esperienza di tutti gli utenti.

Oggi più che mai, ogni imprenditore o professionista ha bisogno di trovare nuove soluzioni per  incrementare la propria visibilità online e raggiungere i propri clienti. In particolare, gli elenchi telefonici online sono tra i modi più economici, veloci e facili per rendere la tua azienda raggiungibile dai tuoi potenziali clienti.

La piattaforma tellows ha capito questa esigenza e ha deciso di introdurre una nuova funzionalità nel suo sito Web che consente alle singole attività commerciali di farsi conoscere: una voce aziendale per le aziende. In tal senso, sia gli utenti che le stesse imprese possono aggiungere le informazioni principali di un’azienda o di un’attività commerciale.

Con questa nuova funzione, sia i clienti che gli imprenditori possono contare su numerosi vantaggi. Infatti, da una parte le informazioni accurate aiuteranno i clienti a trovare aziende di cui si possono fidare e dall’altra le aziende verranno cercate e trovate in accordo con l’immagine che vogliono fornire della propria società.

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Scorelist per Fritzbox – Il server CardDAV consente l’aggiornamento automatico con il Fritzbox

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari utenti tellows,
oggi vi presentiamo la nostra ultima soluzione per l’integrazione delle scorelist tellows nel Fritzbox. tellows mette a disposizione un server CardDAV, che offre un protocollo client-server per le rubriche, che può essere integrato nei vostri sistemi.

Abbiamo realizzato un’integrazione con Fritzbox e offriamo l’accesso a una rubrica online con le scorelist tellows tramite il nostro server CardDAV tellows.
Questa soluzione offre il vantaggio di un’integrazione molto semplice delle scorelist tellows e permette aggiornamenti automatici anche senza know-how tecnico. In questo modo non è più necessario scaricare manualmente le liste. Questa funzione è supportata per tutti i Fritzbox con FritzOS 7.2 o successivi. Le scorelist vengono aggiornate quotidianamente sul server e sincronizzate automaticamente con la rubrica telefonica di Fritzbox.

null
Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Stop al mercato tutelato per l’energia? Attenti alle truffe!

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari utenti tellows,
grazie di cuore per la vostra collaborazione. Questa settimana vogliamo fare un pò di chiarezza sul passaggio dal mercato tutelato a quello libero per l’energia previsto per gennaio 2022. L’Antitrust ha definito tale scadenza come “inderogabile”. In tal senso, entro gennaio 2022, tutti i clienti di luce e gas dovranno passare al mercato libero.

Ad oggi, sempre più sono le chiamate di operatori di call center che propongono un cambio di gestore per risparmiare sulle spese di trasporto dell’energia. In alcuni casi, il cambio di gestore viene promosso sostenendo l’obbligo di passare al mercato libero entro luglio 2020. In effetti, l’uscita dal mercato tutelato era in programma per tale data. Tuttavia, il decreto legge Milleproroghe ha stabilito una nuova proroga di 18 mesi, spostando al primo gennaio 2022 il termine del regime di tutela nel mercato del gas e dell’energia elettrica. Perciò, c’è molta confusione a riguardo e molto spesso accade che c’è chi si approfitta dello stato di incertezza per concludere qualche contratto-truffa.

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Coronavirus – Attenzione ai falsi paramedici

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari utenti tellows,

in questi giorni vogliamo mettervi in guardia sull’ennesima truffa telefonica che sta interessando tutto il Nord d’Italia. In particolare, ci troviamo nei comuni coinvolti nell’emergenza coronavirus. Infatti, c’è chi purtroppo si approfitta dello stato attuale per intrufolarsi nelle case di qualche sfortunato e rubare soldi o oggetti di valore.

La truffa sembra per il momento interessare soprattutto la parte anziana della popolazione. Tuttavia, non escludiamo che questi truffatori estendano il loro raggio d’azione a tutte le fasce d’età e a un maggior numero di comuni italiani.

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Sai riconoscere un sms truffaldino?

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari utenti tellows,

grazie per il vostro contributo quotidiano nel segnalare i numeri di telefono più pericolosi. Questa settimana vogliamo fare un pò di chiarezza sui differenti tipi di sms truffaldini su cui fin ora la nostra community ci ha messo in guardia.

Allo stesso modo del mondo che cambia, anche i truffatori si tengono aggiornati sulle mutate abitudini dei consumatori. Ciò che é cambiato sono le modalità e l’intensità con cui inviamo e riceviamo gli sms ogni giorno. Perciò, non c’é da stupirsi se anche i truffatori cominciano a privilegiare questo canale per tirare la lenza nel mare dei numeri di telefono per agganciare qualche utente più distratto o meno fortunato.

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Abbonamenti indesiderati? Ora puoi disattivarli con un sms.

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari utenti tellows,

vi ringraziamo di cuore per la vostra collaborazione nel segnalare i numeri telefonici più fastidiosi. Come sapete, ogni giorno chiamate e sms indesiderati disturbano la nostra quotidianità.

Oggi vogliamo parlarvi dei Servizi a Valore Aggiunto, o VAS (Value Added Service), che molto spesso attiviamo a nostra insaputa sul nostro smartphone durante la navigazione in Internet.

Di che cosa si tratta? Tali servizi possono essere sia ad addebito unico e quindi su conto corrente o credito telefonico, sia in abbonamento. In particolare, essi offrono generalmente servizi di intrattenimento, come oroscopo, giochi, video, o di informazione, come le condizioni metereologiche o le news dei vostri personaggi famosi preferiti. Tuttavia, per attivarli non è necessario aver dato alcun consenso esplicito.

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Chi protegge i vostri dati? 155 chiamate da parte di Tim

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari utenti tellows,

vi ringraziamo per la vostra collaborazione e per seguirci anche questa settimana sul blog di tellows. Cogliamo l’occasione per fare un pò di chiarezza su un tema molto discusso in questi giorni: protezione e violazione dei dati personali.

Questa volta il Garante per la privacy ha sanzionato Tim per illeciti legati all’attività di telemarketing. E’ ormai noto il caso di un utente chiamato 155 volte da Tim in un mese.

La quota pecuniaria ammonta a 27,8 milioni di euro. La famosa azienda operante nel settore della telefonia mobile e fissa dovrà mettere in atto oltre 20 misure correttive in materia di protezione, acquisizione e trattamento dei dati.

Il gruppo Tim sarebbe responsabile, in primo luogo, di non aver eseguito adeguati controlli sull’operato di alcuni call center e, in secondo luogo, di aver obbligato i suoi clienti a fornire il consenso per il trattamento dei propri dati. Questa era la condizione per aderire al programma di sconti e premi noto come “Tim Party”. La società avrebbe infine utilizzato i dati dei clienti acquisiti con l’app “My Tim” per finalità altre rispetto all’erogazione dei regolari servizi.

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Lo sapevate? Il Garante per la privacy sanziona Eni luce e gas

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari utenti tellows,

vi riportiamo una notizia che ha fatto scalpore tra i più noti quotiani locali come il Sole 24 ore, la Repubblica e il Fatto. A seguito di numerose segnalazioni e ispezioni condotte dall’Autorità pubbica, il Garante per la privacy o Gpdr (General Data Protection Regulation) ha sanzionato la famosa società Eni luce e gas (Egl) per aver violato i dati personali dei consumatori nell’ambito del telemarketing e teleselling.

Eni luce e gas dovrà pagare 11,5 milioni di euro entro i prossimi 30 giorni, una delle multe più alte dopo l’entrata in vigore del Gdpr. La sanzione è stata stabilita secondo i parametri del regolamento UE sulla protezione dei dati personali, quali la durata dell’illecito e l’insistenza della condotta posta in essere, nonchè il coinvolgimento di un ampio numero di persone.

La prima sanzione, che è stata posta in essere successivamente agli ingenti reclami da parte dei consumatori, riguarda le chiamate telefoniche a scopo promozionale e pubblicitario effettuate senza il consenso della persona interessata o nonostante il suo esplicito diniego ad essere contattati. La multa ammonta a 8,5 milioni di euro.

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram