Archivi categoria: Truffe telefoniche

Si tratta di chiamate il cui obiettivo é quello di far spendere soldi alla persona truffata ai fini un guadagno personale.

Truffe realizzate a nome di tellows

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Il nostro scopo

tellows è una delle principali fonti di informazione in merito alle chiamate in entrata in Italia.
Come è noto, il nostro obiettivo principale è quello di aiutare a identificare e segnalare ai nostri utenti possibili truffe o attività di televendita.
I commenti sono il motore che permette al nostro database di funzionare e di risultare efficace nel garantire la diffusione di informazioni. Essi vengono rimossi unicamente in caso di violazioni della privacy o di terminologia offensiva.

La popolarità di Tellows in Italia

Negli ultimi anni abbiamo registrato un enorme aumento della nostra community italiana, in particolare dai tempi pre-covid ad oggi; infatti l’Italia è un terreno fertile per truffatori e televenditori.
Le televendite rappresentano un business in Italia, un’industria capace di muovere miliardi di euro attraverso la vendita telefonica di beni e servizi; un fenomeno che durante la pandemia ha portato ad un aumento delle chiamate commerciali agli utenti notevole: Dalle nostre statistiche risulta un aumento delle visite sul nostro sito del 20% nel 2022 rispetto al 2019.

Nuove truffe

Molte volte abbiamo ricevuto lamentele da persone che hanno ottenuto valutazioni e recensioni negative a causa delle loro attività truffaldine ma, proprio questo è lo scopo della nostra piattaforma : mantenere le persone consapevoli e aggiornate sui numeri più pericolosi da bloccare. E abbiamo avuto molto successo negli ultimi anni in merito. Alcuni di questi malviventi hanno più volte cercato di ripulire la classifica dei loro numeri dalla nostra pagina per mantenere le loro attività illegali ma, quando ciò non funziona, cambiare strategia è l’unica soluzione. Ultimamente ci sono state segnalate alcune telefonate in cui l’interlocutore si spaccia per l’amministratore di tellows, chiedendo una notevole somma di denaro in cambio della rimozione di commenti dalle nostre pagine. In relazione a questo argomento desideriamo chiarire che non addebitiamo alcuna somma di denaro per la rimozione di commenti. L’eliminazione di tali da parte del nostro team avviene, come specificato in precedenza, solo in caso di violazione della privacy o ingiurie. Nel caso la richiesta di rimozione viene portata avanti da un utente, deve essere accompagnata da valida motivazione .

Facebooktwitteryoutubeinstagram

“Investi in Amazon”: ecco la nuova truffa telefonica

FacebooktwitterredditpinteresttumblrmailCari utenti tellows,

negli ultimi giorni, stanno aumentando a dismisura le vostre segnalazioni sul nostro sito riguardo una truffa legata all’e-commerce Amazon.
A quanto pare i truffatori, fingendosi Amazon, cercano di estorcere i dati bancari delle ignare vittime. Attraverso questo articolo, vi forniremo alcuni esempi e vi daremo alcune dritte per non cadere nel tranello.
A questo link potete trovare inoltre un report dettagliato sulle chiamate provenienti da Amazon.

null

Come funziona la truffa?
“Buongiorno, la contattiamo dal servizio clienti di Amazon per proporle un investimento”. Parte così, di solito, la telefonata registrata in apparenza inoffensiva.
“Visto che è membro del programma Prime, Amazon le offre l’opportunità di un investimento”. Ed ecco che scatta il raggiro.
Ciò che viene proposto è un investimento in azioni Amazon (naturalmente all’insaputa del colosso americano). Si tratta, a detta del disco registrato che ci parla, di un investimento certo, che promette guadagni extra senza alcun rischio o fatica. Fate attenzione: si tratta di una truffa. Amazon non telefona ai propri clienti per offrire investimenti.
Continua a leggereFacebooktwitteryoutubeinstagram

“Ciao ho provato a chiamarti, richiamami al …” – Attenzione a questo sms

FacebooktwitterredditpinteresttumblrmailCari amici di tellows,

come ben sapete, le truffe telefoniche oggigiorno non avvengono solo tramite chiamata vocale, ma ci sono diversi altri metodi attuati dai truffatori.
Nelle ultime settimane, molti di voi, ci hanno segnalato alcuni numeri telefonici sospetti, che attraverso un sms proverebbero a mettere in pratica un raggiro.

null
Continua a leggereFacebooktwitteryoutubeinstagram

Nuova truffa ai danni di Unicredit: l’sms che svuota il conto corrente

FacebooktwitterredditpinteresttumblrmailCari utenti tellows,

con l’arrivo dell’estate, sembra essere arrivata anche una nuova truffa ai danni di Unicredit e dei suoi clienti. Tramite il metodo dello spoofing, infatti, i criminali cercano di svuotare il conto corrente dei malcapitati. Avvalendosi di una tecnica ancora non nota a tutti, spesso riescono nel loro intento. Per questo motivo abbiamo deciso di scrivere un articolo, sperando di mettervi in guardia ed evitare che qualcuno di voi cada in questa spiacevole situazione.

null

Continua a leggereFacebooktwitteryoutubeinstagram

Truffa telefonica via SMS: arrestate 7 persone

FacebooktwitterredditpinteresttumblrmailNei giorni scorsi, come confermato dal sito ufficiale della Polizia di Stato, 7 persone sono state arrestate per frode bancaria. In particolare gli arrestati, sarebbero accusati di aver rubato oltre 90mila Euro attraverso lo smishing, ossia il furto di dati sensibili attraverso SMS.

A incappare nell’imbroglio dei truffatori, operanti in tutto il paese, sono stati gli sfortunati destinatari di SMS ingannevoli. A prima vista i messaggi arrivavano direttamente dalle banche delle vittime, ma in realtà erano inviati dai malviventi con il fine di appropriarsi dei dati personali, come le credenziali bancarie o i numeri delle carte di credito.

Come operavano i criminali:

  • Inviavano SMS fingendosi la banca della vittima chiedendo di cliccare su un link oppure di rispondere al messaggio.
  • Al messaggio di testo seguivano, talvolta, false telefonate per carpire i dati.
  • Una volta ottenute le credenziali bancarie, prelevavano cospicue somme di denaro presso sportelli ATM abilitati al servizio di prelievo cardless (senza la necessità di avere con se la carta di credito).
  • Continua a leggereFacebooktwitteryoutubeinstagram

    Truffa telefonica da record: donna di 90 anni perde una fortuna

    FacebooktwitterredditpinteresttumblrmailUna donna di 90 anni di Hong Kong è diventata vittima della, probabilmente, più grande frode telefonica della storia.
    Secondo i resoconti dei media cinesi, la donna è proprietaria di una villa in uno dei quartieri più “in” della città. Nel luglio dello scorso anno, la vittima sarebbe stata contattata telefonicamente da un sedicente funzionario di polizia cinese, il quale sarebbe riuscito a farle credere che la sua identità era stata usata in un grave procedimento penale in corso in Cina. I truffatori hanno quindi convinto la novantenne che era necessario trasferire alcuni dei suoi fondi sui conti correnti degli investigatori in modo che potessero determinare se fossero i proventi del crimine.

    Continua a leggereFacebooktwitteryoutubeinstagram

    “Il tuo pacco sta arrivando”: attenzione alla nuova truffa via sms

    FacebooktwitterredditpinteresttumblrmailCari amici di tellows,

    molti di voi ci stanno segnalando l’ennesimo tentativo di truffa telefonica, operata in questo caso tramite sms.
    Gli acquisti online sono aumentati in gran misura nell’ultimo periodo e i pirati informatici hanno escogitato un nuovo metodo di truffa. Il messaggio inviato, contenente un link, indicherebbe l’arrivo imminente di una spedizione e chiede il pagamento per sbloccare il pacco. Tuttavia il link del messaggio non è altro che la chiave d’accesso ai dati sensibili contenuti nel telefonino.

    Prima di spiegarvi cosa fare (e soprattuto cosa non fare) se ricevete il messaggio, vi mostriamo alcuni commenti scritti dai nostri utenti:

    Luke ha segnalato il numero 3397487877:
    “Sms con tentativo recapito pacco mai ordinato. Sospetto smishing.”

    Continua a leggereFacebooktwitteryoutubeinstagram

    Attenzione alle truffe del falso supporto Microsoft

    FacebooktwitterredditpinteresttumblrmailCari amici di tellows,

    Recentemente, ci avete segnalato chiamate da presunti operatori del supporto Microsoft che offrono il loro aiuto per risolvere un problema fittizio del computer. Questa truffa non è nuova, ma sempre attuale, come mostrano le ultime recensioni su tellows. Sfortunatamente, i truffatori hanno spesso successo e quindi, attraverso questo articolo, vi riportiamo la truffa nel dettaglio e vi spieghiamo come prottegervi da essa.

    Come operano i truffatori?
    I metodi per truffare utilizzati dal presunto supporto di Microsoft sono vari. Oltre alle false chiamate, vengono usate false e-mail, pop-up o persino interi siti web per ingannare i consumatori.
    Su questi canali, spesso vengono inviati all’utente dei falsi avvisi che corrispondono visivamente a quelli di Microsoft. Gli avvisi avvertono l’utente di un virus o gli chiedono di chiamare una hotline dove un presunto impiegato cerca di vendere pacchetti di manutenzione del software per diverse centinaia di euro e di installarli a distanza.

    Continua a leggereFacebooktwitteryoutubeinstagram

    Chiamate da numeri stranieri: si tratta sempre di una truffa?

    FacebooktwitterredditpinteresttumblrmailCari amici di tellows,

    capita sempre più spesso, negli ultimi tempi, di ricevere chiamate o semplici squilli da numeri di telefono stranieri. Nella maggior parte dei casi, però, non sappiamo se il numero che ci ha chiamato sia da ritenersi affidabile o meno.
    Attraverso questo articolo, cercheremo di mostrarvi diverse situazioni che potreste dover gestire e vi metteremo in guardia su alcune truffe più comuni.

    Chiamate dal prefisso +216
    Difficilmente una chiamata proveniente da questo prefisso è da ritenersi affidabile. Si tratta infatti di numeri di telefono tunisini. Solitamente si riceve una chiamata breve, spesso uno squillo, e se si prova a richiamare il numero, il credito telefonico viene prosciugato in un attimo.

    Continua a leggereFacebooktwitteryoutubeinstagram

    Cashback di Stato: attenzione alla truffa del falso rimborso

    FacebooktwitterredditpinteresttumblrmailCari lettori,

    negli ultimi giorni alcuni di voi hanno lasciato dei commenti sul nostro sito, tellows.it in merito ad una procedura sospetta riguardante il Cashback di Stato.
    Per chi ancora non lo conoscesse, in questo articolo vi spiegheremo brevemente cos’è il Cashback di Stato, come funziona e come evitare di cadere nella spiacevole truffa del finto rimborso.

    null

    Cos’è il Cashback di Stato?
    Il Cashback è una misura attuata dal Governo per incentivare i pagamenti con carte attraverso la restituzione di una parte del denaro speso, appunto non in contanti, nell’arco di sei mesi. Una manovra che ha lo scopo di disincentivare il pagamento in contanti con l’obiettivo primario di contrastare l’evasione fiscale.
    Continua a leggereFacebooktwitteryoutubeinstagram