Truffa telefonica via SMS: arrestate 7 persone

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Nei giorni scorsi, come confermato dal sito ufficiale della Polizia di Stato, 7 persone sono state arrestate per frode bancaria. In particolare gli arrestati, sarebbero accusati di aver rubato oltre 90mila Euro attraverso lo smishing, ossia il furto di dati sensibili attraverso SMS.

A incappare nell’imbroglio dei truffatori, operanti in tutto il paese, sono stati gli sfortunati destinatari di SMS ingannevoli. A prima vista i messaggi arrivavano direttamente dalle banche delle vittime, ma in realtà erano inviati dai malviventi con il fine di appropriarsi dei dati personali, come le credenziali bancarie o i numeri delle carte di credito.

Come operavano i criminali:

  • Inviavano SMS fingendosi la banca della vittima chiedendo di cliccare su un link oppure di rispondere al messaggio.
  • Al messaggio di testo seguivano, talvolta, false telefonate per carpire i dati.
  • Una volta ottenute le credenziali bancarie, prelevavano cospicue somme di denaro presso sportelli ATM abilitati al servizio di prelievo cardless (senza la necessità di avere con se la carta di credito).
  • Come difendersi
    Per non cadere in queste truffe informatiche vi consigliamo come sempre di non cliccare su link ricevuti via SMS sospetti e di non fornire mai le vostre credenziali di accesso via telefono. Se ricevete chiamate o messaggi che vi creano dei dubbi, contattate subito la vostra banca e sapranno dirvi con certezza se la comunicazione è arrivata da loro.
    Potete come sempre verificare sul nostro sito web se il numero è stato segnalato precedentemente da altri utenti e a vostra volta lasciare una recensione.
    Infine, potete contattare la Polizia e denunciare il fatto.

    Maggiori informazioni sull’operazione della Polizia di Stato, denominata “Numero Verde”, si possono trovare sul sito ufficiale della PS: https://www.commissariatodips.it/notizie/articolo/operazione-numero-verde/

    Facebooktwitteryoutubeinstagram

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *