Archivi tag: phishing

Nuova truffa ai danni di Unicredit: l’sms che svuota il conto corrente

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari utenti tellows,

con l’arrivo dell’estate, sembra essere arrivata anche una nuova truffa ai danni di Unicredit e dei suoi clienti. Tramite il metodo dello spoofing, infatti, i criminali cercano di svuotare il conto corrente dei malcapitati. Avvalendosi di una tecnica ancora non nota a tutti, spesso riescono nel loro intento. Per questo motivo abbiamo deciso di scrivere un articolo, sperando di mettervi in guardia ed evitare che qualcuno di voi cada in questa spiacevole situazione.

null

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Truffa telefonica via SMS: arrestate 7 persone

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Nei giorni scorsi, come confermato dal sito ufficiale della Polizia di Stato, 7 persone sono state arrestate per frode bancaria. In particolare gli arrestati, sarebbero accusati di aver rubato oltre 90mila Euro attraverso lo smishing, ossia il furto di dati sensibili attraverso SMS.

A incappare nell’imbroglio dei truffatori, operanti in tutto il paese, sono stati gli sfortunati destinatari di SMS ingannevoli. A prima vista i messaggi arrivavano direttamente dalle banche delle vittime, ma in realtà erano inviati dai malviventi con il fine di appropriarsi dei dati personali, come le credenziali bancarie o i numeri delle carte di credito.

Come operavano i criminali:

  • Inviavano SMS fingendosi la banca della vittima chiedendo di cliccare su un link oppure di rispondere al messaggio.
  • Al messaggio di testo seguivano, talvolta, false telefonate per carpire i dati.
  • Una volta ottenute le credenziali bancarie, prelevavano cospicue somme di denaro presso sportelli ATM abilitati al servizio di prelievo cardless (senza la necessità di avere con se la carta di credito).
  • Continua a leggere

    Facebooktwitteryoutubeinstagram

    Furto dati Ho Mobile: rischi per i clienti e come tutelarsi

    Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

    Cari amici di tellows,

    come forse già saprete, l’operatore di telefonia mobile Ho Mobile ha confermato di aver subito il furto dei dati anagrafici di alcuni utenti e le informazioni relative alle schede sim.
    Nonostante l’azienda abbia annunciato di aver cambiato automaticamente il codice della scheda sim a tutti gli utenti coinvolti nel furto dati, ci sono altri tipi di truffe che potrebbero essere messi in atto dagli hacker oltre a quelle basate sulla SIM.
    Vediamo quindi quali rischi corri e cosa devi fare se sei un cliente Ho Mobile.

    null

    Quali dati sono stati rubati?
    Come riferito in un comunicato da Ho Mobile, i dati sottratti sarebbero quelli anagrafici, oltre a quelli relativi alle SIM card. Si parla quindi di dati personali dei clienti come nome e cognome, indirizzo di residenza, numero di telefono, codice fiscale, indirizzo e-mail, luogo e data di nascita. Pare invece che non sarebbero stati carpiti i dati legati al traffico telefonico, ome le chiamte, i messaggi o il traffico internet. Anche i dati bancari e quelli relativi ad altri sistemi di pagamento sembrano indenni dal furto.
    Continua a leggere

    Facebooktwitteryoutubeinstagram

    Natale al sicuro: i consigli contro le truffe più diffuse

    Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

    Cari amici di tellows,

    le truffe telefoniche non andranno in vacanza neanche nel periodo natalizio. Anzi, i truffatori cercheranno di sfruttare il Natale come opportunità per mettere in pratica dei raggiri particolari, come quelli messi in atto tramite messaggi WhatsApp o il phishing.

    In questo articolo cercheremo di spiegarvi quali sono le truffe più diffuse durante il Natale e vi daremo alcuni consigli per non cascarci.

    null
    Continua a leggere

    Facebooktwitteryoutubeinstagram

    Vishing: come evitare di fornire i propri dati a chi vuole solo truffarti

    Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

    Care e cari utenti tellows,

    oggi vogliamo trattare un argomento quanto mai attuale, la cyber sicurezza o sicurezza informatica. L´UE ha scelto il mese di Ottobre come European Cyber Security Month (ECSM) con lo scopo di avviare una campagna di consapevolezza tra i cittadini e le organizzazioni per promuovere la sicurezza informatica e per evitare che sempre a più utenti vengano sottratti dati personali, finanziari e professionali.

    Il numero di individui che hanno accesso a internet cresce in modo esponenziale, si è passati da 3.424 miliardi nel 2016 a circa 4.055 miliardi nel 2018, e questo numero continua a crescere. L’utilizzo di strumenti elettronici, in particolare di computer e telefoni con accesso a internet, ci espone a nuovi pericoli che fino a qualche anno fa non erano considerati di primaria importanza.

    Andiamo a vedere quali sono questi nuovi pericoli dai quali bisogna proteggersi.

    I nuovi fenomeni dei quali avere paura si chiamano Phishing, Smishing e Vishing, e oggigiorno danno non pochi problemi a molti utenti.

    • Con Phishing si intende una pratica utilizzata per sottrarre agli utenti dati personali, come ad esempio nome e cognome, indirizzo, numero di telefono e email, e dati finanziari come il proprio codice iban e il pin del proprio conto corrente bancario.

    Vi chiederete come si possa riuscire a sottrarre queste informazioni a una persona. Beh è piuttosto semplice: l’utente riceve delle email che riportano come mittente il nome di organizzazioni accreditate come per esempio banche o enti statali nelle quali viene richiesto l’invio di dati oppure di inserirli dopo aver cliccato a un link.

    • Con Smishing si intende una pratica ancora più utilizzata per rubare i dati personali attraverso gli smartphone; la pratica e pressoché la stessa, in questo caso però vengono inviati agli utenti sms, messaggi Whatsapp o messaggi privati su piattaforme telematiche in cui si richiede l’invio di dati privati.

    L´ultimo fenomeno, forse quello più fastidioso è:

    •  Vishing o frode telefonica: anche qui gli utenti ricevono delle email in cui si richiedono dettagli del proprio conto bancario, codici pin o addirittura viene comunicato l’accredito di una somma di denaro dal proprio conto corrente e viene allegato un numero telefonico da contattare. Le vittime dunque chiamano al numero indicato fornendo i dati richiesti non sapendo che la telefonata è registrata e che si tratta di frode di dati personali!

    Riportiamo i commenti di alcuni nostri utenti che in questa settimana ci hanno segnalato questi tipi di pratiche:

    0239297482

    Marco: Sconosciuto| Dicono che la tariffa dell’energia elettrica è troppo alta…vogliono carpire i dati personali. RIAGGANCIATE E BLOCCATE IL NUMERO!

    0235963308

    Meital: Si spacciano per ENI | chiamano dicendo che il garante della privacy li ha avvisati per una anomalia di pagamento con il mio attuale gestore di cui hanno tutti i dati a disposizione..pericoloso per chi cadendo nel tranello cede e prende le bollette per autorizzare il cambio operatore

    00393273708709   

    Baby: Confermo quanto segnalato da Mauro e Iacopo, mi hanno contattata con la scusa che c’era un errore nella richiesta che avevo fatto online e hanno voluto nuovamente tutti i dati. Ovviamente l’aumento dell’importo del contratto e la richiesta della foto della carta d’identità da inviare tramite wa mi hanno insospettito. Non credetegli

    029957721 

    Fra TRUFFA|il giorno 03/10 sono stata contattata a casa da questo numero per informarmi dell’aumento di 10€ + iva al mese in bolletta, proponendomi di recedere dal contratto attraverso un ufficio messo a disposizione dallo Stato così non pagherò nè costi di disdetta nè penali, mi bloccheranno la fatturazione Vodafone e automaticamente farò un recesso gratuito (dato che è un ufficio che tutela i consumatori) (??). Appena chiedo come procedere, mi dice che se voglio posso farlo subito mettendomi in contatto con questo ufficio direttamente. Io ho espresso la volontà di pensarci un attimo e chiedo se posso inviare una raccomandata a/r. con sorpresa, mi spiega che verrò ricontattata, previo appuntamento, e poi deciderò se rimanere a prezzo pieno con loro o recedere. Chiedo se possibile ricevere un offerta alternativa per rimanere loro cliente, mi risponde assolutamente no, nè scontistiche ne promozioni nuove. ora stanno solo facendo promozioni a nuovi clienti. l’aumento partirebbe dal 1 novembre e posso recedere entro il 1/11. Chiedo allora di poter sapere il numero da richiamare tra qualche giorno così da poter procedere con la disdetta e mi risponde che verrò ricontattata da loro e che mi passeranno l’ufficio. Oggi 24/10 chiamo TeleTu e scopro che a loro non risulta nessuna chiamata il giorno 03/10 da parte loro e nessun aumento in bolletta a mio carico. L’operatore mi spiega che c’è una forma di terrorismo sulle linee telefoniche, allo scopo di fare nuovi contratti, raccontando ai clienti baggianate. non date mai codici e dati personali via telefono. i gestori devono per legge avvisare il cliente 2-3 mesi prima della variazione del contratto in fattura e non chiamano a casa!!! per delucidazioni chiamate sempre il vostro gestore telefonico.

    Ma allora come difendersi da queste truffe?

    Noi di tellows siamo qui per darvi le indicazioni al fine di evitare queste truffe. Per quanto riguarda il Vishing consigliamo di:

    • Stare attenti e verificare sempre l’identità del chiamante
    • Non fornire i propri dati personali, professionali o finanziari per telefono
    • Non trasferire mai soldi ad altri conti correnti, la banca non chiederebbe mai una cosa del genere
    • Annotarsi il numero di chi chiama e fare le dovute ricerche prima di fidarsi

    Per il Pishing e Smishing è consigliato:

    • Innanzitutto tenere sempre aggiornati i propri software e antivirus
    • Leggere attentamente le email ricevute dalla propria banca e stare attenti al nome del mittente, molte volte commettono errori di scrittura impercettibili
    • Non rispondere alle email o ai messaggi che chiedono info personali o dettagli finanziari
    • Non cliccare assolutamente sui link o immagini allegati

    Come si fa ad avere maggiori informazioni riguardo a un numero di telefono sospetto? Semplice!

    Tramite l´App tellows puoi copiare e incollare il numero sospetto nella barra di ricerca e vedere quanto è pericoloso quel numero. Inoltre tellows non solo fornisce l’identità di un numero, ma anche tutti i commenti e le esperienze dei nostri utenti che hanno avuto a che fare con quel numero e che vogliono aiutare altre persone come te a non essere truffate o raggirate.

    Per questo motivo invitiamo sempre i nostri utenti a lasciare commenti nella nostra App e a votare i numeri pericolosi, con il desiderio di combattere questo genere di truffe e smascherarne i fautori.

     

    Team tellows

    Facebooktwitteryoutubeinstagram

    Ti hanno chiesto dei soldi per la benzina? Occhio alle truffe

    Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

    La community di tellows è sempre molto attenta alle nuove truffe, la possibilità di condividere le vostre esperienze consente di essere sempre aggiornati e di mettere in guardia altri utenti del web. Nonostante questo, i truffatori hanno sempre nuove idee ed altre ben congeniate continuano a mietere vittime ogni giorno, per questo il vostro apporto è essenziale.

    Vediamo quindi le piú recenti sul nostro sito

    Finita la benzina – ma non la fantasia

    Continua a leggere

    Facebooktwitteryoutubeinstagram