Natale al sicuro: i consigli contro le truffe più diffuse

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari amici di tellows,

le truffe telefoniche non andranno in vacanza neanche nel periodo natalizio. Anzi, i truffatori cercheranno di sfruttare il Natale come opportunità per mettere in pratica dei raggiri particolari, come quelli messi in atto tramite messaggi WhatsApp o il phishing.

In questo articolo cercheremo di spiegarvi quali sono le truffe più diffuse durante il Natale e vi daremo alcuni consigli per non cascarci.

null

Auguri tramite Whatsapp
Negli ultimi anni lo scambio di auguri avviene molto raramente tramite telefonata o SMS. Al contrario, gli auguri via WhatsApp crescono di anno in anno, essendo più veloci di una chiamata e gratuiti rispetto al messaggio di testo. Approfittando di questo, i truffatori inviano messaggi, a numeri casuali, contenenti dei link collegati a siti malevoli. La persona che riceve il messaggio potrebbe cadere nel tranello e cliccare sul link, magari pensando di aver ricevuto gli auguri da un numero non salvato in rubrica, ma appartenente a un conoscente.
Il nostro consiglio in questo caso è quello di non cliccare su alcun link se non si conosce la provenienza del messaggio.

Falsa beneficenza
Spesso si ricevono telefonate o messaggi da enti di beneficenza. Non sempre però si ha la certezza che questi siano autentici. In questo caso, se si decide di fare beneficenza, consigliamo vivamente di attenersi ai canali ufficiali. Ossia, visitate il sito web dell’ente e effettuate il pagamento come indicato. Non utilizzate link ricevuti per messaggio o indicazioni ricevute telefonicamente da ignoti.

Il falso pacco
Un altro raggiro che si ripete di frequente nel periodo natalizio è il classico phishing. In questo tipo di truffa viene mandato un messaggio dove il truffatore si finge un’azienda di spedizioni come ad esempio Poste Italiane o Amazon. Nel messaggio si notifica che ci sarebbe una consegna non recapitata e che sono necessari dei dati per sbloccarla. Si tratta di una truffa che ha come obiettivo quello di carpire i dati del malcapitato e usarli per altri scopi malevoli. Anche in questo caso consigliamo naturalmente di non cliccare su alcun link e di non lasciare i propri dati. Se foste in attesa di una consegna, verificate direttamente sul sito del corriere o contattatelo attraverso i canali ufficiali.

Oltre ai consigli che vi abbiamo fornito qui sopra per le specifiche truffe, ce n’è uno che vale sempre, ossia quello di utilizzare tellows sia per cercare informazioni sul numero di telefono che vi ha contattato, sia per lasciare la vostra recensione e aiutare gli altri utenti a non cadere in un tranello.

Sperando di esservi stati d’aiuto, vi salutiamo augurandovi un Buon Natale e un Felice Anno Nuovo.
Il vostro tellows team!

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *