In che modo il Covid ha influenzato lo spam telefonico nel mondo?

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Da oltre sei mesi viviamo con i limiti imposti a causa del virus Covid19. Tuttavia, i vincoli temporali sono diversi in molti paesi e regioni. L’economia mondiale è stata duramente colpita dalle norme e dai provvedimenti presi dai diversi governi. Ma come è cambiato l’andamento delle telefonate durante la pandemia?

Meno chiamate durante il lockdown

Quasi ogni azienda ha bisogno del telefono nella vita di tutti i giorni, sia che si tratti di assistenza quotidiana ai clienti, di consulenza o di appuntamenti, sia che si tratti di vendite e acquisti. A causa delle restrizioni nel lavoro quotidiano e dall’aumento delle attività di smart working, il numero di chiamate è cambiato in molti luoghi. Molte aziende non solo hanno spostato il lavoro a casa, ma sono state costrette a limitare in maniere consistente le proprie linee telefoniche.

Ciò si riflette sull’andamento delle chiamate, che è cambiato in modo significativo durante la pandemia e soprattutto durante il lockdown. Le telefonate in uscita sono state notevolmente ridotte, non solo perché alcune aziende non erano attrezzate per il lavoro da casa, ma anche perché la situazione economica ha fatto sì che gli appuntamenti, il supporto e le collaborazioni venissero limitati fino a nuovo avviso. Questo vale anche per i call center e le aziende che utilizzano le telefonate per scopi indesiderati come lo spam telefonico, la pubblicità o addirittura le frodi.

tellows mostra l’andamento dell’attività dei chiamanti in diversi paesi

Anche su tellows abbiamo avuto meno chiamate segnalate e meno numeri sono stati cercati, il che si nota nel basso numero di chiamate effettuate in generale.

Nel seguente diagramma mostriamo l’andamento delle chiamate in Italia e in Germania da Gennaio ad Agosto 2020.

null

Di solito il numero di ricerche nel mese di marzo è superiore a quello di febbraio. Quest’anno, a metà marzo, c’è stato invece un calo delle ricerche sui numeri di telefono. In aprile e maggio le ricerche di numeri telefonici hanno continuato a diminuire. A partire da giugno sono stati registrati per la prima volta degli aumenti, il che è attribuibile all’allentamento della normativa che ha permesso a molte aziende di tornare al lavoro quotidiano.

L’alto numero di contagi in Italia ha portato a una limitazione ancora più severa della vita quotidiana, tanto che molti lavoratori sono finiti in cassa integrazione per settimane. Ciò è dimostrato non solo dal numero decrescente di ricerche, ma anche dalla diminuzione dei numeri valutati. Solo a maggio e giugno i valori hanno cominciato a risalire per la prima volta.

null

Gli eventi sono molto simili anche in altri paesi europei, come in Germania e Polonia dove le ricerche di numeri telefonici sono diminuite a marzo. In Asia invece, ad esempio a Taiwan, il numero di richieste è aumentato all’inizio dell’anno.

Negli Stati Uniti, invece, le restrizioni sono state introdotte solo gradualmente, ma i contagi e i decessi hanno avuto una durata maggiore. Il grafico delle query di ricerca messicane mostra lo stesso livello degli USA. In Sud Africa, le richieste di ricerca sono diminuite ad aprile a causa dell’inizio del lockdown. Tuttavia, a maggio il tasso di ricerca ha ripreso a salire.

Le truffe legate al Covid sono in agguato

Se pensate, dopo aver letto questo articolo, che non siano state fatte chiamate indesiderate durante il periodo di isolamento e di pandemia, purtroppo vi sbagliate. Al contrario, molte chiamate di truffatori sono state segnalate. La situazione è stata sfruttata per arricchirsi con nuove truffe in relazione al virus. A tal proposito potete trovare un articolo a questo link

E voi, quali telefonate indesiderate avete ricevuto durante il lockdown e come le avete affrontate? Scrivetelo nei commenti!

Protezione dall spam telefonico garantito con la nostra app. ID chiamante, ricerca inversa, valutazione e blocco delle chiamate indesiderate disponibili per il vostro smartphone. Scaricate ora per iOS e Android l’app tellows.
Facebooktwitteryoutubeinstagram

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *