Richiesta di documenti tramite WhatsApp? Attenti alle truffe!

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari utenti tellows,

oggi vi vogliamo parlare di una truffa che colpisce gli utenti tramite la nota applicazione di messaggistica WhatsApp. Infatti, è tornata alla ribalta una vecchia frode di cui non si sentiva sicuramente la mancanza.

Molti utenti segnalano di essere stati contattati telefonicamente da persone che si fingono operatori di compagnie telefoniche che offrono nuove condizioni contrattuali, alquanto vantaggiose. Se il cliente si dichiara interessato, il chiamante fornisce un numero di cellulare al quale dovranno essere inviati, tramite WhatsApp, i documenti d’identità per attivare l’offerta.
Peccato che l’offerta in questione non esista e i documenti personali verranno utilizzati o rivenduti dai truffatori per successive truffe.

null

Vediamo insieme alcuni commenti riportati sul nostro sito:

Pippo riporta il numero 0245072292:
“Sedicente call center TIM che propone un cambio di piano tariffario con una promozione che non esiste. Chiedono di inviare copia di documento personale per il ‘controllo qualità’ via mail e, se non si ottiene risposta, via Whatsapp.”

Alessandro segnala il numero 0294752574:
“Chiedono le foto della carta identità, patente o passaporto da mandare tramite una mail che più tarocca non si può e WhatsApp”

Jin riporta il numero 0550317329:
“Si spacciano per assistenza vodafone e chiedono documenti su whatsapp. Truffa non date per nessun motivo i vostri documenti a qualcuno soprattutto su whatsapp.”

Come difendersi?

Non è così semplice difendersi da questa truffa, ma ci sono alcuni consigli che possiamo darvi per evitare di cadere in questo raggiro:

• Prima di inviare qualsiasi documento tramite mail o WhatsApp, chiamate sempre il servizio clienti dell’azienda in questione e chiedete se il numero che vi ha contattati appartenga effettivamente a loro.
• Cercate su tellows.it o sulla nostra app, disponibile per iPhone e Android, il numero di telefono che vi ha contattati e controllate che non sia già stato segnalato come sospetto da altri utenti.

Speriamo che questo articolo possa esservi d’aiuto e vi invitiamo a segnalare, in modo da aiutare gli altri membri della nostra community, qualsiasi numero sospetto che vi abbia contattati richiedendovi documenti personali tramite mail o WhatsApp.

Team tellows

Facebooktwitteryoutubeinstagram

3 pensieri su “Richiesta di documenti tramite WhatsApp? Attenti alle truffe!

  1. Michele

    Nel caso si abbia inavvertitamente fornito i dati cosa è meglio fare visto che il danno è stato già fatto ?

  2. Walter Autore articolo

    La cosa migliore in questi casi è contattare la Polizia Postale, denunciare il fatto e domandare loro come agire.

  3. MAX

    ALMEIDA PIERRE MARIE è UN TRUFFATORE. STAVO PROPONENDO UNA VENDITA DI UN MOBILE SU SUBITO .IT E QUSTO TIZIO MI DICE DI ESSERE INTERESSATO E DI VOLER I MIEI DATI CHE PURTROPPO HO CONCESSO COMPRESO IBAN. MA NON HO COMPLETATO NESSUNA OPERAZIONE QUANDO IMPROVVISAMENTE QUESTO ALMEIDA PIERRE MARIE MI CHIEDE TRAMITE UNA LETTERA DI UNA BANCA, FASULLA CERTAMENTE, 380,00 PIù 12,00 ENTRO 15 MINUTI SENNò LA SUA BANCA MI AVREBBE MULTATO PER 22.000,00. HO BLOCCATO TUTTO. QUINDI STATE ATTENRTIO A QUESTO ALMEIDA PIERRE MARIE PERCHE’ è UNA TRUFFA!!! E DENUNCIATE, COME HO FATTO IO, ALLA POLIZIA!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *