Stretta sui call center: addio al telemarketing?

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari amici di tellows,
Oggi vogliamo parlarvi di alcune novità che vi consentiranno di ridurre drasticamente le telefonate commerciali che ricevete ogni giorno. Stiamo facendo riferimento a servizi già esistenti che possono essere combinati alle nuove disposizioni di legge imposte a chi svolge attività di call center.

Infatti nel 2019, entreranno in vigore i nuovi obblighi per le società di telemarketing e sarà possibile iscrivere, oltre ai numeri di rete fissa, anche i numeri di cellulare nel registro delle opposizioni.

Vediamo nel dettaglio come sarà più facile difendersi dalle chiamate dei call center:

• Le novità introdotte dalla legge 5/2018 in materia di telemarketing (fonte)

– Nuovi prefissi:
Sono stati creati due nuovi prefissi telefonici che i call center dovranno utilizzare, così sarà più semplice identificare una chiamata in arrivo e sapere se si tratta o meno di una telefonata commerciale. I nuovi prefissi previsti sono così distinti: il prefisso “0843” sarà assegnato alle chiamate di tipo statistico, mentre il prefisso “0844” sarà riservato alle chiamate di tipo commerciale.
I call center comunque potranno decidere di non usare questi prefissi, ma avranno l’obbligatorietà di utilizzare le numerazioni in chiaro e rendere richiamabile il numero; chi ha ricevuto la chiamata, dovrà infatti avere la possibilità di richiamare il numero e di parlare direttamente con il singolo operatore.

– Obbligo di trasparenza:
L’operatore sarà tenuto a informare l’utente come ha ottenuto il suo numero di telefono e indicare l’origine del paese da cui parte la chiamata; nel caso in cui la telefonata arrivasse da un paese extra UE, l’utente avrà la possibilità di chiedere di essere richiamato da un operatore situato nel territorio UE.

– Divieto compositori automatici:
Vista l’obbligatorietà di informare gli utenti sul modo in cui hanno ottenuto il loro numero, i call center non potranno più utilizzare i compositori automatici per la ricerca di numeri telefonici casuali.

– Responsabilità in solido:
Se un’azienda decide di affidare il servizio di call center a una ditta esterna, dovrà rispondere in solido di eventuali violazioni commesse da quest’ultima.

• Le nuove sanzioni introdotte dal regolamento europeo GDPR del 2018

Il regolamento europeo in materia di privacy prevede un cospicuo aumento delle sanzioni in caso di violazione dello stesso; si parla di sanzioni amministrative, ma anche penali che prevedono fino a 6 anni di reclusione nei casi più gravi, come per esempio la diffusione illecita di dati personali.

• Il registro degli operatori di comunicazione (Roc)

Si tratta di un registro introdotto dalla delibera n. 666/08/CONS del 26 novembre 2008, entrata in vigore il 2 marzo 2009; l’iscrizione a questo registro, con la relativa comunicazione dei numeri di telefono utilizzati, è uno degli obblighi principali a cui sono soggette le aziende che svolgono telemarketing. Sul sito dell’Agcom è possibile, tramite servizio gratuito (scopri qui come), verificare se il numero da cui si è stati contattati appartiene a un operatore abilitato o meno.

• Il registro delle opposizioni (Rpo)

Il registro delle opposizioni è uno strumento a tutela del cittadino istituito nel 2010; iscrivendo il proprio numero a questo registro, si dichiara di non voler più ricevere chiamate di carattere commerciale o statistico. Se inizialmente era possibile iscrivere solo il proprio numero di telefono fisso, la legge 5/2018, oltre alle novità citate precedentemente, ha introdotto la possibilità di inserire anche i numeri di cellulare in questo registro.
È importante sapere che, una volta iscritti, vengono cancellati tutti i consensi resi in passato; se una volta iscritti si decidesse invece di tornare sui propri passi, sarà possibile cancellare o limitare l’iscrizione al registro in qualsiasi momento.

Grazie alle novità introdotte e ai due registri che la legge ci mette a disposizione dovremmo riuscire a difenderci meglio da questo tipo di telefonate; sarà quindi possibile decidere se ricevere o meno un determinato tipo di chiamata e riconoscere prima di rispondere qual è lo scopo del chiamante.

Con tellows questo è già possibile, infatti la nostra applicazione “tellows- ID chiamante e blocco” per Android e iPhone permette di identificare e anche bloccare automaticamente le chiamate in entrata; tellows, oltre ad identificare una chiamata, fornisce anche una valutazione del numero di telefono. Il punteggio tellows viene visualizzato sul display e va da un minimo di 1 (numero affidabile) fino a un massimo di 9 (numero rischioso).

Per la rete fissa è disponibile la score list per Fritzbox, che permette anch’essa il blocco delle chiamate e la visualizzazione del punteggio tellows sul display!

Team tellows

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *