Quando il Registro delle Opposizioni non funziona…

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Quante volte ci capita di ricevere chiamate indesiderate? Pubblicità aggressiva, operatori insistenti e offerte super convenienti che nascondono inevitabilmente qualche nota stonata. Noi ovviamente non ce ne accorgiamo, rapiti dalla parlantina dell´operatore. E il loro compito è proprio quello di catturare la nostra attenzione e di ottenere il tanto atteso „sì“ alle offerte che propongono. Quante volte ci è capitato di ascoltare passivamente le loro richieste e non essere pronti a formulare domande? Perchè spesso di domande da rivolgere agli operatori ce ne sarebbero molte. Siamo tutti d´accordo che si tratta di un lavoro come un altro e nessuno ha obiezioni direttamente legate ai centralinisti in persona. Spesso infatti quello che non funziona è il sistema che sta dietro all´operato dei call center.

Ma andiamo con ordine. La prima cosa a cui dovremmo pensare appena veniamo contattati da un call center è capire se hanno il diritto ad utilizzare i nostri dati personali. Non è un elemento da sottovalutare perchè, come tutti, anche i call center devono attenersi a delle regole ben precise. Il problema è che molto spesso non vi è sufficiente controllo a riguardo e la legislazione non viene seguita accuratamente. Le chiamate commerciali con fini pubblicitari non sono ovviamente da considerare in ogni caso moleste ma, giustamente, accettiamo di essere contattati solo da chi è autorizzato a farlo, proprio come previsto dalla legge. Ricordiamo inoltre che è molto semplice dare l´autorizzazione al trattamento dei dati personali. Spesso non ci facciamo caso, ma quante volte sottoscriviamo degli abbonamenti, tessere sconto e raccolta punti al supermercato e ci dimentichiamo di leggere nel dettaglio le clausole contenute nel contratto? Proprio lì, tra quelle minuscole righe, si nasconde l´inghippo. Raccomandiamo sempre prudenza e attenzione nel firmare contratti commerciali perchè, qualora si acconsenta anche involontariamente al trattamento dei dati personali, i call center hanno tutto il diritto di contattarci. A questo proposito è utile ricordare le leggi che i call center sono tenuti a seguire, che potete trovare nel nostro „tellows Magazine“

Spesso gli utenti si lamentano riguardo alle chiamate mute: non solo ci fanno perdere del tempo, sono anche davvero fastidiose. Ma perchè i call center operano attraverso questo tipo di chiamata? La risposta è molto semplice. L´Autorità dichiara che “per eliminare tempi morti tra una telefonata e l’altra il sistema genera in automatico un numero di chiamate superiore agli operatori disponibili. Queste chiamate, una volta ottenuta risposta, possono essere mantenute in attesa silenziosa finché non si libera un operatore”. Così il Garante ha deciso di introdurre delle nuove norme in proposito, con l´obiettivo di rendere il lavoro dei call center più efficace e meno molesto per i clienti. Nella Gazzetta Ufficiale num. 274 del 22 Novembre 2013 viene stabilito ad esempio che i call center dovranno tenere sotto controllo il numero delle chiamate mute, che non dovranno durare più di tre secondi. Per la lettura completa di tutte le norme legate ai call center vi rimando alla lettura del tellows Magazine.
Un call center deve inoltre necessariamente rendere visibile il suo numero di telefono quando contatta i clienti per proposte commerciali. Assolutamente vietate quindi le chiamate con numeri nascosti. Spesso però questo non viene seguito alla lettera e i call center nascondono lo stesso il proprio numero, rendendo così impossibile denunciare la chiamata. Una soluzione suggerita nel Blog OPIDOS potrebbe essere quella di lamentare la scorrettezza della chiamata all´azienda relativa al prodotto pubblicizzato piuttosto che al call center incaricato ad effettuare le chiamate.

Da tenere inoltre sempre in considerazione è il Registro Pubblico delle Opposizioni, uno strumento fondamentale al quale è bene iscriversi per evitare di essere contattati dalle chiamate con fini commerciali. Dal 1 febbraio 2011 ogni utente che possiede un numero telefonico di rete fissa inserito negli elenchi telefonici pubblici può iscriversi gratuitamente al Registro. In questo modo il proprio numero viene inserito in una lista di numeri che NON possono essere contattati. Per maggiori informazioni su come iscriversi vi rimando al sito www.registrodelleopposizioni.it. Molti utenti però lamentano l´inutilità del servizio affermando che, nonostante l´iscrizione al Registro, le chiamate da call center non sono cessate. Pare quindi che anche lo strumento che la legge mette a disposizione degli utenti per proteggersi dalla pubblicità aggressiva non sia del tutto efficace o meglio, che i call center non lo tengano in considerazione. Ricordiamo a tal proposito che il Registro delle Opposizioni è efficace solo per i numeri che chiamano dall´Italia.
Vi riportiamo alcuni commenti dei nostri utenti i quali, sebbene iscritti al Registro delle Opposizioni, continuano a ricevere chiamate commerciali.

Elisa, a proposito del numero 02396526: Tartassano anche me sia sul fisso che sul cellulare,ho detto in tutti i modi alla signorina che non siamo interessati,non ho risposto alle ultime 30 chiamate,siamo iscritti al registro opposizioni ma non sappiamo piu’ come fare…ci sta esaurendo.

Utente, a proposito del numero 0999927: stanno esagerando però!con 09999-25 o 27 o 28. basta. Gli ho già risposto gentilmente chiedendo per favore di non chiamarmi più, di cancellare il mio numero di cellulare dalle loro liste. Cosa si può fare? Il registro delle opposizioni mi sembra proprio la presa per il —- da parte loro, e di tutti quelli che chiamano e usano i nostri dati e numeri di telefono.

Olly, a proposito del numero 0899928: Allora tutto torna! anch’io ho fastweb e stanno cercando da un po’ di contattarmi. E sono pure iscritta al registro delle opposizioni…

Un altro metodo per denunciare le continue chiamate moleste è rivolgersi al Garante della Privacy. I cittadini sono al corrente dell´esistenza di questa possibilità, ma raramente viene utilizzata. Ecco il perché. Ricorrere al Garante della Privacy è una procedura lunga e dispendiosa, sia in termini di tempo che di denaro. È necessario infatti pagare inizialmente spese di segreteria pari a 150 euro e assumere un avvocato. Una bella seccatura. Negli ultimi anni la procedura è notevolmente cambiata e nei primi anni 2000 era piuttosto semplice. Si pagava infatti solamente 25 euro e non era necessario assumere un avvocato. Ma presto, in seguito ai numerosi ricorsi presentati dai cittadini, la legge cambiò e le complicazioni aumentarono. Che sia un metodo per scoraggiare i cittadini a far valere i propri diritti?

Continuiamo quindi tutti a ricevere telefonate indesiderate e spesso anche illegali, dal momento che non rispettano la nostra iscrizione al Registro delle Opposizioni. Cosa ci resta da fare? Reagire! Nel blog OPIDOS viene proposto un interessante e divertente metodo per scoraggiare gli operatori dei call center a chiamarci, riassunto nell´acronimo TVAST (Tecnica Virale Anti Spam Telefonico). L´intento è di dar loro pan per focaccia e reagire attivamente alle continue domande, facendo perdere anche a loro un po´ del loro tempo. La prima mossa è fingere interesse. Fate domande, chiedete di rimandare la decisione per chiedere consiglio a parenti, fingetevi interessati a chiudere l´accordo. Nel momento in cui accetterete di chiudere il contratto telefonicamente rispondete alle loro domande con “ok” invece che con “sì”, in modo che il contratto non possa avere valenza legale. Insomma, confondeteli, fategli perdere la pazienza e alla fine svelate il vostro intento! Dite loro che così come loro fanno perdere tempo a cittadini regolarmente iscritti al Registro delle Opposizioni, anche gli operatori riceveranno lo stesso trattamento. Un po´ eccessivo magari, ma sicuramente efficace!

Un metodo simile è proposto nel tellows magazine: siate sempre pronti a tener testa all´operatore del call center! Il
Vademecum di tellows propone una serie di domande da porre all´operatore. Normalmente sono loro a porvi numerose domande ma dopo continue chiamate è giusto cercare di capire se sono autorizzati a chiamarvi e soprattutto se hanno intenzione di smettere. Per prima cosa è utile chiedere per conto di quale azienda chiamano e se sono sicuri che abbiate firmato un consenso per essere contattati. Potrebbero chiedervi il perché di tutte queste domande; in questo caso non esitate a ricordargli che, come loro vi pongono delle domande, anche voi ne avete per loro. Sarebbe anche opportuno far presente che siete iscritti al Registro delle Opposizioni.
Insomma, basta reagire passivamente alle chiamate moleste! Facciamo valere i nostri diritti e informiamoci! Potete trovare la guida completa con tutte le domande nel nostro tellows Magazine.

Continuate a proteggervi dalle chiamate moleste e condividete le vostre esperienze su tellows.it!

Fonti:

http://opidos.blogspot.it/ – “TVAST – Tecnica Virale Anti Spam Telefonico”. Articolo.

http://www.tomshw.it/ – “Garante Privacy ai call center: basta alle chiamate da stalker”. Articolo.

Facebooktwitteryoutubeinstagram

23 pensieri su “Quando il Registro delle Opposizioni non funziona…

  1. Marcello

    Che fare quando l’operatrice del call-center è vaga nel dirmi quando e dove ho acconsentito al trattamento dei dati?
    Dicono spesso che la telefonata parte da un combinatore telefonico automatico, ma è legale non dare tracciabilità all’utente che chiede informazioni?
    Mi sembra giusto dare una informazione chiara, così da poter revocare il consenso lì dove lo si è dato.

  2. Simone

    Quando rispondo dicendo che sono iscritto al Registro delle opposizioni e che non dovrei ricevere tale tipo di chiamate, si scusano e staccano subito. Quindi sanno e semplicemente ci provano…
    Detto questo proverei a chiamare il proprio gestore telefonico minacciandolo di cambiare compagnia se non mi bloccano i call-center in entrata.

  3. Paolo

    l’iscrizione al Registro è del tutto inefficace, ma cosa vuoi?, siamo in Italia, il bel Paese dove esistono milioni di leggi e qualche raro controllo, dissento tuttavia dai consigli di stare a perdere tempo al telefono per far perdere tempo agli operatori. Non si desiderano le telefonate per non farci rubare il tempo e poi lo perdiamo volontariamente? inoltre i nostri nemici non sono quei disgraziati degli operatori, ma i loro datori di lavoro che non possiamo “toccare” neppure con un “vaffa”. In realtà in questo Paese non c’è possibilità di difenderci da questo come da mille altri soprusi … dobbiamo farcene una ragione !

  4. Luciano

    Ho appena ricevuto l’ennesima telefonata dalla Vodafone. Ho detto GENTILMENTE alla signorina che il mio numero è iscritto al registro delle opposizioni e lei mi ha risposto: “E adesso che l’abbiamo chiamata che ci fa?”. CAFONA!!!
    Possibile che non ci sia un modo per difenderci e tappare la bocca a simili maleducati?!!!

  5. Pozza mario

    é la trentesima volta in due mesi che ricevo chiamate per conto di telecom italia oggi addirittura due volte!ho fatto presente che sono iscritto al registro delle opposizioni e mi sono sentito rispondere in malo modo che la mia iscrizione era scaduta enon aveva valore Ho controllato per sicurezza e non é vero.Sono stufo speravo di essere più tutelato ma mi devo ricredere

  6. Alessandro

    a me chiama ancora telecom gli ho anche detto che sono iscritto al registro opposizioni ma se ne fregano, come al solito non siamo tutelati in nulla

  7. claudio

    Capisco che è contrario all’etica, all’educazione e all’umanità in quanto chi lavora in call-center guadagna poco e male, ma certe volte l’unica soluzione è: o non rispondere, o mandare al diavolo in malo modo. Tutto ha un limite: un mio amico è stato chiamato 5 volte in 2 giorni dalla Tim 119 per le solite offerte e non poteva rispondere perché era in ospedale. Naturalmente li ho mandati a cagare rispondendo io quando lo sono andato a trovare.

  8. Franco

    Le imprese commerciali sono sempre tutelate i cittadini presi in giro e scoraggiati ad ogni azione protettiva. Nonostante l’iscrizione e relative segnalazioni al Registro delle Opposizioni, ricevo continue telefonate per conto di Telecom da numeri sempre diversi o non leggibili. Sto cercando di organizzare una causa collettiva. Sono veramente indignato anche politicamente.

  9. Laura Mastrantonio

    Anche a me l’operatrice della telecom ha detto che l’iscrizione al Registro è valida solo tre mesi, per scrupolo sono andata a controllare e non è vero

    Pozza mario :
    é la trentesima volta in due mesi che ricevo chiamate per conto di telecom italia oggi addirittura due volte!ho fatto presente che sono iscritto al registro delle opposizioni e mi sono sentito rispondere in malo modo che la mia iscrizione era scaduta enon aveva valore Ho controllato per sicurezza e non é vero.Sono stufo speravo di essere più tutelato ma mi devo ricredere

  10. giovanna

    sono mesi che ricevo chiamate da un numero privato. qualche volta è capitato di rispondere ma subito hanno messo giù la cornetta. la cosa è divenuta molesta e mi sono affidata ad un sito gratuito che smaschera i numeri telefonici molesti privati. mi chiedo come sia possibile che in Italia le leggi siano inesistenti e un cittadino debba sopportare vessazioni, mobbing, e stalking telefonico senza una tutela??

  11. luigi

    Da un po di tempo mi telefonano i call center chiedendomi se voglio cambiare contratti di energia, telefonia ecc.Peccato che in famiglia io non sia intestatario di alcuna bolletta.Ma allora chi fornisce il mio nome erroneamente?

  12. Laura

    Ho appena ricevuto l’ennesima chiamata, questa volta dalla Telecom (tral’altro non sono neanche un cliente visto che ho cambiato anni fa il gestore della rete fissa ma vabbè) e quando le ho detto che sono iscritta al registro mi ha risposto acidamente “Ma lei deve aggiornare il suo stato ogni 3 mesi perchè altrimenti la sua iscrizione scade, se il suo nominativo l’abbiamo si vede che possiamo chiamarla no?” Ovviamente è falso visto che ho controllato sul sito del registro delle opposizioni subito dopo aver ricevuto la chiamata e risulto essere in lista da metà 2011 e sono le varie aziende che dovrbbero periodicamente controllare chi si è iscritto e cancellarlo dalle loro liste
    Ti fanno pure passare per ignorante ora gli operatori

  13. pino

    Cosa fare ? inviare una lettera al Ministro del Lavoro e Politiche Sociali e per conoscenza alla Presidenza del consiglio, invitandoli a porre fine a questa persecuzione, fine non vi è altro da commentare tutto il resto sono CHIACCHERE.
    Saluti e buona giornata.
    P.P

  14. Anna

    Dopo alcune settimane di chiamate ripetute da un numero sconosciuto sul mio cellulare (7-8 chiamate al giorno effettuate nei giorni di martedì e mercoledì, ho individuato il numero 06 96519852 tramite un sito. Se rispondevo non ottenevo nessuna risposta e questa situazione era per me piuttosto inquietante. Poi finalmente dopo varie ricerche su internet ho capito che si trattava di un risponditore automatico a fini commerciali, e l’ultima volta sono riuscita a rispondere in tempo scoprendo che si trattava della ditta Bofrost (vendita prodotti surgelati).
    Questa situazione protratta mi ha procurato molti disagi: oltre al timore, rivelatosi poi infondato, che qualcuno volesse deliberatamente infastidirmi, per tutta la durata delle chiamate ero costretta, tutti i martedì e mercoledì, a mettere il telefono “in silenzioso” per non arrecare disturbo sul lavoro, ma rimanendo così irraggiungibile nel caso qualcuno avesse veramente necessità di contattarmi.
    Per non contare il tempo perso: ricerche su internet per capire come difendermi senza oneri, per iscrivermi al sito di rilevazione individuato, per collegarmi nel modo corretto (non sono una ragazzina e col computer “non ci sono nata”) e per informarmi su eventuali rischi connessi all’iscrizione.
    Alla fine la ditta si è scusata e mi ha cancellato dal loro database, ma mi chiedo: è legale chiamare in modo ossessivo con numero sconosciuto?

  15. laura

    Riceviamo sul fisso almeno 2 telefonate al giorno nonostante siamo iscritti al registro. Sia da telecom che da altri soggetti (es. green energy. Non capisco quale sia l’utiltà dell’iscrizione. Tempo perso?

  16. Malfi Gian Roberto

    Iscrizione al Registro delle opposizioni (iscrizione, d’altronde, confermatami con e.mail del 07 u.s.), un’inutile perdita di tempo.
    Infatti, a tutt’oggi, continuo ad essere vessato dai call centers di varie società.
    Da ultimo, oggi alle ore 10:42, dagli addetti della società (sic!!!!) che più schifo al mondo: vodafone.
    All’operatore rappresento la Mia iscrizione al suddetto registro.
    Il quale, candidamente, mi comunica l’inutilità della suddetta iscrizione e che sempre e comunque sarò oggetto a tal tipo di telefonate.
    Forse la succitata, essendo una società inglese, gode di un’immunità o elargisce congrui cadeau ai papponi addetti ai controlli.
    A chi debbo rivolgermi al garante della privacy, all’agcom, alla polizia postale o al Predeterno. A mio avviso un’ulteriore perdita di tempo.
    Ma Vaffanculo.
    Che stato di merda.
    Casalnuovo di Napoli 19 marzo 2016-03-19 Gian Roberto Malfi

  17. Giuseppe Nanna

    nonostante mi sia iscritto sul registro delle obiezioni, la Telecom continua a molestarmi con le loro telefonate…

  18. Patrizio

    Oggi l’ennesimo importuno chiamava per conto di Telecom e si è permesso di sostenere che il registro delle opposizioni non esiste più.

  19. pinco

    puntualmente tutti i giorni ricevo una chiamata dallo 02692927527 UN INCUBO!!! non so piu’ come fare, pensavo una denuncia ai carabinieri, solitamente sono chiamate mute, una sola volta ha parlato una ragazza dicendo che chiamava dall’ufficio consumatori energia e gas, quando ho chiesto di dirmi il nome e l’indirizzo dell’azienda per la quale chiamava mi ha detto di attendere per poi staccare la linea. Pensavo avessero smesso e invece oggi hanno ricominciato.

  20. giuseppe platania

    ricevo piu volte al giorno chiamate dal numero.0299252143,adesso anche sul cell.

  21. ADO

    Buongiorno. Dal 10/2017 il mio n. di rete fissa è iscritto nel Registro Pubblico delle Opposizioni. Da allora, i telemarketing si sono ridotti moltissimo, quasi scomparsi (prima della suddetta data, in media era una o tre chiamate al giorno). Solo ieri ho avuto una chiamata da Tim che mi ha proposto un’offerta.Ho nominato il Registro Pubblico Delle Opposizioni, hanno salutato e chiuso la comunicazione.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *