Archivi categoria: Generale

Arriva l´estate – Truffe al mare!

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Mesi e mesi di duro lavoro, caldo, traffico e stress accumulato. Finalmente si avvicinano le ferie tanto sognate e magari prenotate già da diversi mesi. Avete vagliato centinaia di siti, centinaia di offerte e finalmente l’avete trovata! La casetta in affitto per trascorrere le vostre vacanze in famiglia. Tutto è perfetto: distanza dal mare, zona e prezzo.

 

Peccato che i truffatori non vanno in ferie!

Nelle ultime 2 settimane abbiamo notato un incremento delle segnalazioni di truffe legate a case vacanza, una truffa stagionale oramai ben congeniata, che continua a mietere vittime

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Chi si nasconde dietro tellows? – A tu per tu con un moderatore

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari utenti tellows, la nostra è una grande community, centinaia e centinaia di commenti vengono inseriti ogni giorno e anche noi abbiamo bisogno di una mano per verificare che questi rispettino la policy e per moderare le discussioni più accese.
Abbiamo deciso di intervistare uno dei nostri moderatori italiani per farvi scoprire e capire chi si celi dietro questa identità.

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

COMMENTI TELLOWS – Vademecum

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari utenti tellows, oggi vi vogliamo parlare dei commenti riferiti ai numeri telefonici.

tellows è una piattaforma sviluppata per condividere opinioni e commentare numeri telefonici, vive grazie ai numerosi commenti che ogni giorno inserite attraverso il nostro portale web o la nostra App. Vi ringraziamo di cuore!

Purtroppo, capita spesso di vedere commenti contenenti:

    • Linguaggio offensivo
    • Spam
    • Commenti fuori luogo
    • Commenti inseriti molteplici volte
    • Nessuna informazione utile (ad esempio: ho riagganciato, vorrei sapere a chi appartiene questo numero, etc…)

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Università UPMC di Parigi – Progetto con chiave API tellows

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari utenti,
tellows è versatile ed i dati generati dalla community possono essere utilizzati in modi differenti. Abbiamo sviluppato una chiave API in grado di adattarsi a tutti i tipi di progetti, che consente di accedere al database tellows e di usare a proprio piacimento le informazioni sui numeri telefonici.

Oggi vi vogliamo parlare di un progetto per studenti dell’Università UPMC  di Parigi, realizzato con l´ausilio della API tellows.

Il compito degli studenti è stato quello di creare una App per Android con API. L´idea era quella di sviluppare un identificatore di chiamata in grado di indentificare numeri francesi e mostrare quanto il numero sia affidabile o meno. Con l’aiuto della nostra API, sono stati in grado di costruire l´App in poche settimane.
Quando arriva una chiamata, viene mostrato il rispettivo punteggio tellows che indica se il numero è affidabile o meno. Aprendo la App viene mostrata la lista delle chiamate recentemente ricevute. Inoltre mostra il numero telefonico, il punteggio tellows ed il paese di provenienza.
Il risultato finale è stato presentato all’intera classe e si è rivelato di notevole successo. Siamo felici di aver contribuito alla realizzazione di questo progetto. Nonostante ció non è possibile una pubblicazione dell´App.

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

News tellows – aprile 2018

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cara community di tellows,

vogliamo tenervi sempre informati sui cambiamenti di tellows, per questo vogliamo condividere la nostra newsletter anche con gli utenti non registrati.

Lo scorso anno abbiamo sviluppato nuove feature sul nostro sito e ampliato l’area membri. A dicembre, abbiamo presentato un aggiornamento completo dell’App per Android e siamo felici di potervi offrire molte nuove funzionalità. Per i dispositivi Apple, abbiamo sviluppato una nuova App che include una funzionalità di blocco per tutti gli iPhone con iOS 10 e versioni successive.

Tutti i dettagli sulle nuove funzionalità sono disponibili nella seguente newsletter (clicca)

I migliori saluti

Team tellows

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Stop alle telefonate mute: i call center dovranno rispettare le regole del Garante

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Il telefono squilla ma dall´altra parte c´è solo silenzio. A chi non è mai capitato? Al Garante della Privacy risultano migliaia di segnalazioni e i nostri utenti lo hanno denunciato più e più volte sul nostro sito: si tratta di “telefonate mute” frutto di pratiche di telemarketing particolarmente aggressive vissute spesso dai cittadini come una forma di stalking.

Le telefonate mute a scopo commerciale sono state così frequenti negli ultimi tempi da spingere il Garante della Privacy a intervenire con alcune regole. Adesso è scaduto il tempo che era stato concesso alle società di telemarketing per adottare una serie di accorgimenti tecnici e organizzativi e dal 2 ottobre sono entrate in vigore le regole fissate dal Garante con un provvedimento generale pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale lo scorso 4 aprile per combattere il fenomeno.

Innanzitutto chiariamo cosa sono le chiamate mute: le aziende di call center, per ottimizzare la forza lavoro, impostano i loro sistemi in modo da avviare un numero di telefonate più alto degli operatori effettivamente disponibili. Queste chiamate, una volta ottenuta risposta, possono essere mantenute in attesa silenziosa finché non si libera un operatore. Il risultato è appunto una telefonata muta che se dal punto di vista delle aziende serve a eliminare i tempi morti tra una chiamata e l´altra, dal punto di vista degli utenti è diventato un fenomeno estremamente invasivo che genera “ansietà, allarme, sospetto, fastidio e disappunto, oltre alla frustrazione connessa al senso di impotenza e all’incapacità di reagire all’evento”, si legge nel testo del Garante. Il presidente dell’Autorità, Antonello Soro, aveva dichiarato

“È importante garantire la massima produttività dei call center, ma i costi della loro attività non possono essere scaricati sugli abbonati inermi. Se alcune pratiche di marketing telefonico vengono vissute dagli utenti addirittura come una forma di stalking, significa che l’impresa non sta facendo bene il suo lavoro. È prioritario per le stesse società di telemarketing che le cosiddette ‘chiamate mute’ vengano drasticamente ridotte”.

Ecco dunque le nuove regole fissate dal Garante:

1) i call center dovranno tenere precisa traccia delle chiamate mute che dovranno essere comunque interrotte trascorsi 3 secondi dalla risposta dell´utente;

2) non potranno verificarsi più di 3 telefonate mute ogni 100 andate a buon fine. Tale rapporto dovrà essere rispettato nell´ambito di ogni singola campagna di telemarketing;

3) l´utente non potrà più essere messo in attesa silenziosa, ma il sistema dovrà generare una sorta di rumore ambientale, il cosiddetto “comfort noise” (voci di sottofondo, squilli di telefono, brusio, ecc.) in modo che chi riceve la telefonata ne intuisca la provenienza;

4) l´utente disturbato da una chiamata muta non potrà essere ricontattato per cinque giorni e al contatto successivo dovrà essere garantita la presenza di un operatore;

5) i call center saranno tenuti a conservare per almeno due anni i report statistici delle telefonate mute effettuate per ogni campagna in modo da consentire eventuali controlli.

Gli operatori che non rispetteranno queste prescrizioni dell´Authority incorreranno nelle sanzioni previste.

L´azione dell´Autorità è sicuramente positiva, ma purtroppo non basta a tutelare gli utenti. Non ci resta quindi che sperare che gli operatori del settore si adeguino alle disposizioni vigenti in modo da non vanificare le novità introdotte.

Noi intanto vi consigliamo di scaricare gratuitamente il nostro tellows Magazine per essere informati sulle leggi attuali e sugli enti a cui rivolgersi per eventuali segnalazioni e, ovviamente, vi invitiamo a condividere le vostre esperienze su tellows.it!

Facebooktwitteryoutubeinstagram