Archivi categoria: Generale

La nuova legge americana contro i robocalls

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari lettori di tellows,

prima di tutto intendiamo cogliere l’occasione per farvi gli auguri di buon anno, anche se un pelo in ritardo tenendo conto che son passati circa 10 giorni da capodanno. Ci sembrava opportuno iniziare la nuova decade con un articolo contenente qualche notizia positiva in relazione al tema delle chiamate spam, e per questo abbiamo deciso di parlarvi del nuovo Traced Act.

Il nome per intero di questa nuova legge introdotta in America lo scorso 30 dicembre è “Telephone Robocall Abuse Criminal Enforcement and Deterrence Act”, ossia “legge per l’applicazione penale e la deterrenza (inteso in senso giuridico come il provvedimento per prevenire la commissione di ulteriori reati da parte dello stesso soggetto) circa l’abuso di chiamate registrate”. Cosa significa tutto questo? La nuova legge, che ha lo scopo di proteggere meglio i consumatori americani dalle chiamate spam registrate, conferisce maggiori poteri esecutivi alla Commissione federale per le comunicazioni (FCC) in termini di individuazione di chiamate spam e maggiore responsabilità alle singole compagnie telefoniche in termini di protezione dei propri consumatori.

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

tellows Study 2019: Dove si colloca l’Italia nel quadro degli utenti più attivi su tellows?

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari lettori di tellows,

in seguito al primo tellows study pubblicato lo scorso novembre, abbiamo ora il piacere di condividere con voi il nuovo studio che abbiamo condotto quest’anno sui paesi con gli utenti più attivi in tutto il mondo.
Dalle informazioni raccolte da gennaio a novembre 2019 abbiamo tratto quelle inerenti allo sviluppo delle segnalazioni spam sul sito tellows. Il grafico in basso mette in comparazione i dati del 2018 e quelli del 2019, riassumendo il trend dei nostri mercati principali. La Colombia rimane sempre il paese con utenti più attivi, registrando una media di 7 persone ogni 1000 che condividono informazioni e/o esperienze personali avuti con chiamate da numeri sconosciuti. In generale, si è notato un lieve incremento nella maggior parte dei paesi presi in considerazione, e anche l’Italia fa parte di questi.

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Nuovo aggiornamento dell’app tellows per Android

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari lettori di tellows,

il nostro team è lieto di condividere con voi che la nostra app è stata recentemente aggiornata! Scaricatelo su Play Store!

Quali sono le novità di questo nostro ultimo grande aggiornamento?

1. Migliore fruibilità. Il nostro obiettivo principale di questo aggiornamento era rendere l’app più semplice da usare e assicurare ai nostri utenti un’esperienza migliore.

A tale scopo:
– abbiamo apportato delle modifiche alla barra menù, che permette ora di spostarsi più facilmente da una sezione all’altra dell’app. Sono inoltre più semplici ora le opzioni di lasciare un feedback e condividere l’app con gli amici.
– è stato cambiata la sezione impostazioni, permettendo una visibilità migliore delle funzioni e dello stato attuale dell’app.
– nella sezione registro chiamate, abbiamo reso possibile l’opzione di bloccare un numero con un solo click, assicurando così una migliore protezione contro le chiamate spam. La possibilità di bloccare un numero di telefono, che era prima funzione esclusiva della versione Premium, è ora accessibile a tutti gli utenti: basta semplicemente aver dato un giudizio negativo o aggiungere il numero indesiderato alla propria blocklist.

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Diventa un partner di tellows per accedere al nostro spam database tramite API

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Diventa un partner della piattaforma per la ricerca inversa dei numeri di telefono con la più grande community al mondo, utilizza il nostro API per richieste in tempo reale e proteggi la tua azienda e i tuoi clienti con le informazioni contenute nel nostro database.

Oltre 7 milioni sono gli utenti da oltre 50 paesi in tutto il mondo che usano tellows ogni mese e circa 20.000 sono i commenti che i numeri di telefono sulla nostra piattaforma ricevono nello stesso arco di tempo. Permettendo a ciascuno di votare un numero di telefono e di lasciare commenti a riguardo, la nostra azienda ha l’obiettivo di aiutare le persone a capire come comportarsi di fronte a numeri sconosciuti. Attraverso la consultazione del nostro sito o della nostra app (disponibile sia per sistemi Android che iOS) è possibile infatti sapere se il numero che vi ha appena chiamato è affidabile o meno, se è un numero serio o si stratta di scam.

Ora, con la live-API di tellows per integrazione della blacklist è possibile accedere a tutte le informazioni riguardo i numeri di telefono presenti sulla nostra piattaforma con un solo click. Con possibilità di integrazione con telefoni e app, si può anche raffinare il proprio output con una serie di parametri quali paese, lingua, punteggio tellows e quantità di commenti. Si possono dunque ottenere informazioni quali: numero di telefono, punteggio tellows, numero di commenti, numero di ricerche, tipo di chiamata, nome del chiamante (assegnato dagli utenti), zona (compreso di CAP, città, paese). La blacklist contiene tutti i numeri che sono stati segnalati o ricercati negli ultimi 30 giorni (solo numeri attivi).

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Trappola dei colloqui di lavoro, ora anche per telefono!

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari lettori di tellows,

dopo gli annunci su siti internet, la proposta di colloqui di lavoro ingannevoli arriva ora direttamente attraverso le chiamate.

Gli inganni che si nascondono dietro gli annunci lavoro non sono finiti. Oggi parleremo un po’ di un problema relativamente vecchio ma che negli ultimi mesi sembra starsi proponendo attraverso un canale diverso: le false proposte di lavoro tramite chiamata sul proprio telefono cellulare.

Quella degli annunci di lavoro che non corrispondono a offerte veritiere non è una novità. Si sente spesso parlare di persone, soprattutto di giovani alle prime armi con il mondo del lavoro, che trovano su siti internet offerte di impieghi apparentemente interessanti e invitanti, potenzialmente soddisfacenti i propri bisogni, ma che alla fine si rendono conto che è tutto falso. Dopo essere stati contattati dall’azienda offrente il lavoro, seguono infatti l’appuntamento per il colloquio, che avviene normalmente nel giro di pochi giorni o addirittura il giorno successivo, e infine il colloquio vero e proprio, dove la situazione inizia a non quadrare.
Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Smishing: la truffa via sms

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Nell’ultimo periodo sono tornati ad essere sempre più numerosi i casi di smishing, procedura mediante la quale si cerca di estorcere dati personali inviando sms ai consumatori.
Vediamo insieme come funziona.

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Contratti Luce e Gas: Attenzione alla truffe.

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Una delle truffe più comuni è, senza dubbio, quella legata ai contratti per l’erogazione di gas e luce. Vittime di questa truffa non solo gli anziani, ma anche persone più giovani che, cercando un risparmio sulle bollette, finiscono per pagare un prezzo molto più alto rispetto al contratto precedente. Facciamo chiarezza e vediamo insieme come funziona.

I malfattori agiscono secondo due modalità, Porta a Porta o Call center. In entrambi i casi cercano di scoprire i codici POD e PDR. Che cosa sono e perché sono così importanti?

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Come scoprire se ci sono abbonamenti attivi sul cellulare e come disattivarli

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari membri di tellows,

sembra strano, ma il vostro credito telefonico ultimamente sta scendendo più velocemente del solito, eppure avete un’offerta “tutto incluso” con decine di Giga che nemmeno utilizzate, le chiamate sono illimitate e gli SMS non li inviate più da quando avete installato applicazioni di messaggistica come Whatsapp e Telegram. Cosa può essere successo allora? Probabilmente avete un abbonamento attivo sul vostro cellulare che vi scala periodicamente diversi Euro.

Vediamo insieme come scoprire se ci sono abbonamenti attivi ed eventualmente come è possibile disattivarli.

Come disattivare abbonamenti indesiderati attivi:

Per prima cosa vi consigliamo di controllare se tra gli SMS ricevuti ci sono eventuali notifiche di attivazione di nuovi servizi in abbonamento da numeri sconosciuti. Se avete ricevuto un messaggio di notifica significa che almeno un abbonamento è attivo sul vostro cellulare.
È possibile disattivare questi abbonamenti in diversi modi, spesso si disattivano semplicemente rispondendo con un SMS con scritto NO oppure STOP all’SMS di attivazione che avete ricevuto.

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Truffa del Postamat – come prevenirla

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Cari utenti tellows,

Non molto tempo fa vi abbiamo messo in guardia riguardo a varie truffe in cui è possibile incorrere quando si effettuano acquisti online su vari siti di compravendita tra privati (se vi siete persi l’articolo « Acquisti su internet – come difendersi » cliccate qui).
Oggi invece, vogliamo invitarvi a fare molta attenzione nel caso in cui siate voi a vendere un oggetto online.

Abbiamo ricevuto infatti diverse segnalazioni da parte dei nostri utenti riguardo a una truffa legata ai Postamat, ossia gli sportelli per prelevare e versare denaro gestiti da Poste Italiane. La cosa particolare è che a venire raggirato non è come solitamente succede il compratore, ma bensì il venditore.

null

Cominciamo a vedere insieme alcuni commenti riportati su tellows:

Martina riporta il numero 3791984890:
« Mi ha fregato 1000€ dicendomi di recarmi allo sportello per prelevare il denaro per l’acquisto che doveva fare… (operazione da lui guidata al telefono) invece ho effettuato una ricarica sulla sua postepay.»

paolo57 segnala il numero 3713182505:
«…Sono andato al bancomat della posta e mi sono reso conto in tempo che stavo ricaricando la sua postepay. Per fortuna mi sono fermato in tempo… »

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Studio tellows II: La pubblicità aggressiva colpisce l’ Italia

Facebooktwitterredditpinteresttumblrmail

Lo scorso anno lo Studio tellows ha esplorato i paesi più comunicativi secondo il nostro database. In testa ai 50 paesi presenti troviamo Colombia, USA e Messico. Nel 2019, lo Studio tellows II ha come scopo quello di condividere le informazioni sui tipi di chiamata più segnalate nei paesi Europei, Asiatici e del Sud America tramite la piattaforma tellows. Solo in Italia le chiamate segnalate come pubblicità aggressiva sono ben il 43%, del totale. Sorprendentemente però il tipo di chiamate segnalate varia da paese a paese, come possiamo leggere nel contenuto qui sotto.

Prima di tutto è importante menzionare che lo studio si basa sulla classificazione delle chiamate segnalate dai nostri utenti. Ogni utente indica lo scopo della chiamata per ogni numero inserito. Il tipo di chiamata aiuta i nostri utenti a capire che tipo di telefonata devono aspettarsi.
A tale scopo, per i paesi con il maggior numero di utenti tellows come Germania, Italia, Regno Unito, Francia, Brasile, Indonesia, etc; abbiamo realizzato un confronto tra i tipi di chiamate sia nazionali che internazionali, che verrà presentato attraverso un grafico e una tabella qui sotto.

Gli utenti Italiani sono disturbati maggiormente da pubblicità aggressiva e truffe

In Italia ci sono più di 2,4 milioni di utenti che condividono le informazioni sui vari numeri di telefono. Il grafico sottostante mostra come i numeri di telefono vengono classificati in base alle segnalazioni dei nostri utenti. È possibile vedere come la maggior parte delle chiamate sono segnalate come pubblicità aggressiva, con una percentuale del 43%. A seguire troviamo le chiamate segnalate come truffa con una percentuale del 18%. Anche le società di recupero crediti mostrano un’alta percentuale con il 12% dell’intero grafico. Le cosiddette ping call hanno la percentuale più piccola con solamente l’1% del totale.

Continua a leggere

Facebooktwitteryoutubeinstagram